BI24_FLASH_ORRORE AL TEMPIO CREMATORIO. La “Codacons” riunisce le famiglie per l’azione legale contro “Socrebi”

SONY DSC

_Riceviamo da Codacons e pubblichiamo:
La Socrebi Srl, che negli ultimi anni ha gestito le cremazioni a Biella ed in Tre regioni (Piemonte, Lombardia e Valle D’Aosta), è al centro di una indagine che ha portato all’arresto del titolare Alessandro Ravetti ed allo scandalo su “Una lugubre catena di montaggio della morte, a fini di lucro”, con accuse pesantissime quali la ricorrente dissacrazione dei corpi, pratiche di cremazione cumulative e trattamento irregolare delle ceneri.
L’associazione Codacons con sedi a Biella, Vercelli e a Gattinara è immediatamente intervenuta ed è in prima linea da giorni nel fornire informazioni e prestare assistenza legale alle centinaia di famiglie coinvolte nella vicenda “Socrebi Srl/Ravetti” (tempio crematorio), raccogliere adesioni e documenti per una maxi-querela collettiva contro i responsabili e contro gli enti pubblici preposti ai controlli, con richiesta di danni per diversi milioni di euro.
Come immediata risposta del territorio a questo inaccettabile scandalo contro gli affetti delle persone e la morale dei cittadini Codacons sta ricevendo centinaia di richieste ed ha nominato consulenti scientifici di massimo livello nazionale e ingaggiato la nota penalista biellese Avv. Alessandra Guarini per seguire e contribuire come accusa privata alle indagini della magistratura.

Per info ed aderire subito alla iniziativa legale di Codacons_
_BLOG https://scandalocremazionibiella.wordpress.com/
_Numero verde dedicato 3346668078
_Email dedicata: scandalocremazionibiellla@gmail.com
_Codacons, sedi di Biella Gattinara Vercelli codaconsbivc@gmail.com
_Codacons nazionale 892007

I commenti sono chiusi.