BI24_FLASH_IL MONDO VISTO DA BIELLA. Sandro Delmastro: “Brasile: Bolsonaro vince, Battisti sparisce. Ricomincia la caccia…”

biella-sandro-delmastro-biella24

_Sandro Delmastro delle Vedove
Il neo-Presidente del Brasile Jair Bolsonaro, appena eletto, ha subito confermato il proprio intendimento di consegnare il pluri-condannato comunista per omicidio volontario Cesare Battisti, appartenente al Gruppo ‘Proletari Armati per il Comunismo’, al competente Ministero italiano della Giustizia che lo ricercava (per la verità senza troppa fretta!) da ben 14 anni. Naturalmente Cesare Battisti, delinquente di provata fedeltà ‘rossa con falce e martello’, ha subito colto la incomprensibile ingenuità di Bolsonaro e si è immediatamente ‘dileguato’, secondo le migliori espressione di coraggio del mondo partigiano-comunista.
Ora, dunque, non siamo più nelle condizioni di ‘regalare’ tutta la vita in galera ad un volgare assassino e dobbiamo dunque immaginare questa prima brutta ‘sconfitta’ del Presidente brasiliano, che inevitabilmente, colpisce e ferisce il nostro Paese. Avevamo ben sperato nel mantenimento della solenne promessa pre-elettorale da parte dell’uomo che aveva di certo mentalità militare per avere fatto l’ufficiale per tutta la sua vita e che
dunque non era assolutamente abituato a ‘vigliaccate’ ed a crimini come quelli perpetrati da Cesare Battisti, che, per di più, ‘infanga’ anche un cognome e nome illustrissimi nella Storia della nostra Patria.
E’ triste il pensiero di vedere comunque questo assassino comunista che ‘fugge’ sghignazzando e sbeffeggiando non solo l’Italia, ma anche e forse soprattutto il Presidente Jair Bolsonaro: ma di certo, a parte l’iniziale ‘inesperienza’ ed ‘ingenuità’, saprà… ‘farsi perdonare’ mettendo i ferri al comunista assassino! Ed allora, e precisamente in quel momento, lo… perdoneremo!

I commenti sono chiusi.