BI24_FLASH_CATTOLICI OGGI/1. L’Omelia del Vescovo Roberto: “Oggi, è giorno in cui si guarda oltre la vita terrena verso la santità”

biella-vescovo-roberto-farinella-biella24-001

_+ Roberto Farinella
La Solennità di Tutti i Santi è occasione propizia per elevare lo sguardo dalle realtà terrene, scandite dal tempo, alla dimensione dell’eternità e della santità. La liturgia ci ricorda oggi che la santità è l’originaria vocazione di ogni battezzato. Cristo infatti, che col Padre e con lo Spirito è il solo Santo, ha amato la Chiesa come sua sposa e ha dato se stesso per lei, al fine di santificarla. Per questa ragione tutti i membri del Popolo di Dio sono chiamati a diventare santi, secondo l’ affermazione dell’ apostolo Paolo: ” Questa infatti è la volontà di Dio, la vostra santificazione “.
Siamo dunque invitati a guardare la Chiesa non nel suo aspetto solo temporale ed umano, segnato dalla fragilità, ma come Cristo l’ha voluta, cioè “comunione dei santi” ( Catechismo della Chiesa Cattolica paragrafo 946). Quando nel Credo citiamo la Chiesa definendola santa cattolica apostolica la intendiamo santa perché lì è il Corpo di Cristo perché nell’Eucaristia vediamo la famiglia di tutti i Santi alla cui protezions veniamo affidati nel giorno del Battesimo. In questa solennità si venera questa innumerevole comunità di Tutti i Santi i quali attraverso i loro percorsi di vita differenti ci indicano diverse strade di santità accumunate da un unico denominatore che é Cristo fine ultimo della nostra vicenda umana. Tutti gli stati di vita possono diventare con impegno e perseveranza di ciascuno vie di santificazione. Non bisogna demordere quindi e camminare ogni giorno per percorrere vie di santità. Buona festa di tutti i santi a tutti.

I commenti sono chiusi.