BI24_FLASH_CATTOLICI OGGI/1. Il Vescovo Roberto: “Il caso del Tempio crematorio: le autorità indaghino, noi preghiamo”

SONY DSC

_+ Roberto Farinella (Vescovo di Biella)
Desidero esprimere una parola di solidarietà e allo stesso tempo di riflessione e di presa di posizione per i fatti di cui siamo venuti a conoscenza attraverso gli organi di informazione, al crematorio di Biella. Mentre le autorità competenti cercano di fare piena luce sull’accaduto, noi ci raccogliamo in preghiera dinnanzi a fatti così gravi che hanno ferito il comune senso di pietà nei confronti del propri cari defunti; alcuni dei quali sembra sia stati lasciati in condizioni di degrado ed abbandono e invece di ricevere il naturale e degno addio.
Deploriamo fatti del genere e siamo vicini a tutta la comunità cittadina e alle famiglie per aver patito questo scandalo doloroso; a quanti sono nel dubbio circa la sorte dei loro cari defunti e ribadiamo con forza con la fede cristiana l’onore che deve essere tributato a questo nostro corpo terreno chiamato alla dignità di risorgere con Cristo e che la sorte dei nostri cari è nella mani di Dio, dove nessun tormento li toccherà. Avremmo tutti nel giorno della commemorazione dei nostri fratelli defunti il 2 novembre una speciale preghiera per quanti vivono questo dramma e una preghiera di suffragio per le anime che hanno nessuno che preghi per loro.

I commenti sono chiusi.