BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA/2. Raffaella Spaudo: “A Roma il degrado resta, i manifesti pro-vita invece spariscono…”

roma-desirée-ragazza-uccisa

_Raffaella Spaudo
Roma si trova invasa da immondizia, ha enormi buchi nelle strade ma alla pentastellata sindaca interessa solo rimuovere i manifesti che inneggiano alle famiglie formate da mamma e papà. I democratici, i civili e i tolleranti fanno rimuovere il manifesto di Provita e Generazione famiglia; “se hai un’idea diversa dalla nostra, anche se è l’idea su cui si basa l’uomo da quando è comparso sul pianeta, devi cambiarla altrimenti sei omofobo”.
Poi emerge la situazione degrado: almeno un centinaio di edifici sono occupati abusivamente da africani e arabi intenti in spaccio e atti delinquenziali vari e quando capita ciò che effettivamente si poteva prevedere ed evitare cioè che una giovane ragazza perda la vita per essersi troppo fidata di alcune “risorse”, l’unica cosa che sa fare la Raggi è attaccare Salvini quando giustamente lui fa visita al quartiere San Lazzaro: “La Lega forse non conosce Roma. Accompagnerò il ministro a conoscerla, così che possa passare finalmente dalle parole ai fatti”.
La situazione è così da parecchio tempo ma il governo precedente non mi pare abbia fatto qualcosa, anni di nulla se non di complicità invece ora il viceministro si sta giustamente interessando promettendo lo sgombero ma nonostante ciò viene attaccato. A cosa mira la sindaca dunque? In che modo crede di migliorare la situazione di Roma? Lei chiede più Polizia il che può essere condivisibile, ma non dimentichiamo che il potere delle Forze dell’Ordine è sempre più limitato dalle recenti leggi: i danni fatti negli ultimi anni dal Pd sono davvero difficili da sistemare ma dare la caccia a “omofobi”, “razzisti” e magari anche a “fascisti” resta un’attività che dà grande soddisfazione!

I commenti sono chiusi.