BI24_FLASH_CARABINIERI/3. Cavaglià: cerca di acquistare un’auto con un assegno falso da 50.000 euro. Pregiudicato in manette

cavaglià-cc-arresto-assegno-falso-biella24

Pluripregiudicato, 39 anni, senza fissa dimora, tenta di comprare una lussuosa Bmw con un assegno falso ed una mazzetta di soldi veri, ma la sua vittima, che già in passato aveva subìto un raggiro simile, avverte i carabinieri che colgono il malfattore in flagrante. E lo arrestano, prima di intimargli ufficialmente di stare lontano dalla nostra Provincia.
E accaduto nella serata di giovedì 18 ottobre a Cavaglià, a pochi passi dall’abitazione di un biellese che, pochi giorni prima, aveva pubblicato sul sito “subito.it” l’annuncio di vendita della sua vettura. Il truffatore, senza neanche fare le solite domande tecniche, aveva richiesto un incontro immediato per l’acquisto ed il suo atteggiamento aveva insospettito non poco il proprietario dell’auto.
Avvertiti i militari della caserma cittadina, la trappola è scattata: quando il 39enne – che è un habituè di questo tipo di crimine – ha raggiunto, in treno, Cavaglià e quella che doveva essere la sua vittima, si è trovato di fronte la pattuglia, che prima di mettergli le manette ai polsi, gli ha sequestrato 2500 euro in contanti ed un assegno falso da 50.000 euro.

I commenti sono chiusi.