BI24_FLASH_IL PERSONAGGIO. L’arbitro biellese Chiara Perona, protagonista a Buenos Aires, dei Giochi Olimpici di calcio a 5

calcio-chiara-perona-new-biella24

Certo, il calcio a 5 non è il calcio di Ronaldo, Messi o Neymar, ma resta una disciplina praticata, ogni giorno, da milioni di italiani; una disciplina, in cui c’è una biellese che eccelle nel ruolo come al solito più complicato, quello dell’arbitro. C’è poco da dire: ormai, tra gli iscritti all’Aia provinciale biellese, quella più famosa è lei, Chiara Perona, giovane e virtuoso arbitro di quello che i brasiliani chiamano “futsala”. Calcio “piccolo”, mondo grande; ed il mezzo a questo mondo grande, lei, Chiara, svetta, tra un fischio e l’altro.
Perona, che in questi giorni si trova a Buenos Aires per i Giochi Olimpici giovanili di calcio a 5, si è comportata così bene durante la manifestazione, che le è stata affidata un’ultima e delicata “missione”: arbitrare la finalissima femminile tra Portogallo e Giappone, insieme all’iraniana Gelareh Nazemi Geilami, alla venezuelana Tayana Raquel Moreno, alla cinese Liang Qingyun ed alla marocchina Khalid Hnich.

I commenti sono chiusi.