BI24_FLASH_SCIOPERO. Il 26 ottobre, all’ospedale, braccia incrociate. Non saranno garantite le prestazioni non urgenti

ospedale-nuovo-tetto-biella24

_Riceviamo da Asl Biella e pubblichiamo:
Si comunica che la Regione Piemonte ha trasmesso circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica – prot. n. DFP 67696 P-4.17.1.12.10 del 10.10.2018 con la quale viene data informazione che per l’intera giornata del 26 OTTOBRE 2018, le Associazioni Sindacali CUB, SGB, SI COBAS, USI-AIT, SLAI COBAS, hanno proclamato lo sciopero generale di tutti i settori pubblici e privati, compreso il primo turno montante per i turnisti; l’Associazione Sindacale
USI – Largo Veratti n. 25 – Roma, ha proclamato lo sciopero generale nazionale per tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, per tutti i comparti, aree pubbliche e le categorie del lavoro privato e cooperativo. Il Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente (SISA) ha comunicato la propria adesione allo sciopero proclamato dall’USI. Lo sciopero generale è stato indetto per protestare, tra l’altro, contro le misure governative, il peggioramento della condizioni lavorative, la riduzione del sistema di protezione sociale e per la piena fruizione dei diritti sociali e sanitari, per l’Istruzione Pubblica e contro la Legge 107/2015, per la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario e a favore di investimenti pubblici per ambiente e lavoro. Si rende noto, pertanto, che in tale giornata potrebbero non essere garantite, presso l’ASL BI di Biella, le prestazioni che non rivestono carattere di urgenza.

I commenti sono chiusi.