BI24_FLASH_POLIZIA PENITENZIARIA: gli danno il permesso premio e lui… evade. Caccia aperta ad un rumeno di 33 anni

carcere-giornata-pol-pen-biella24-001

Come se non bastassero la carenza di personale e le intemperanze quotidiane dei troppi detenuti “stipati” nel carcere di via Dei tigli, in queste ore la Polizia Penitenziaria biellese è anche impegnata a gestire l’evasione di un detenuto. Un 33enne rumeno, in carcere fino al 2020 per una sfilza di reati come il furto, la ricettazione e la rapina, non ha fatto ritorno dal permesso premio di sette giorni che gli era stato concesso.
“Questa evasione – fanno sapere gli attivisti del sindacato Osapp – è la ciliegina sulla torta del completo disfacimento organizzativo e funzionale del carcere di Biella, già più volte oggetto di accorati quanto vani appelli alle Autorità anche esterne all’Amministrazione Penitenziaria, vista l’assoluta inerzia del Provveditore Regionale, soprattutto rispetto alle disagiate condizioni lavorative del personale di Polizia Penitenziaria.

I commenti sono chiusi.