BI24_FLASH_WOOL EXPERIENCE 2018. Domani, da Torino a Miagliano per festeggiare i dieci anni del “Gran Tour del Piemonte”

_Riceviamo e pubblichiamo:
Il workshop fotografico proposto il 23 settembre è il secondo del 2018 e verrà effettuato al Lanificio Botto di Miagliano, con Pier Giorgio Bassoli e Amici della Lana per il progetto Wool Experience. Il progetto generale, partito a giugno con la Rete Museale Biellese, è realizzato con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e la collaborazione di Storie di Piazza, ATL, e il patrocinio di Comune di Miagliano, Provincia di Biella, Regione Piemonte.
Il grande opificio ha cessato l’attività di Lanificio negli anni ‘90 e i suoi immensi saloni, i suoi vecchi telai e la parte più antica del cotonificio, in pietra e mattoni, esercitano un certo fascino per coloro che amano la fotografia e l’archeologia industriale. Il titolo del workshop fotografico è “Fotografare in Fabrica,”. La “fabrica” è quella dell’appellativo dialettale che gli operai davano al luogo di lavoro, in questa parola era contenuta la possibilità di riscatto, di evoluzione, di socializzazione e di crescita professionale all’interno di una organizzazione industriale.
Quell’appellativo è rimasto per il nostro workshop che vuole ricreare quella familiarità permettendo di esplorare le zone di archeologia industriale, le parti normalmente non visitabili della fabbrica, in un clima sereno di lavoro. Lo spirito del workshop e quello di dare la possibilità a tutti, ma in particolare ai meno esperti, di effettuare riprese che individualmente non potrebbero fare. Il fine non è di scattare il maggior numero di foto possibile, scegliendo con cura le inquadrature, le espressioni, i dettagli, passando una bella e rilassata giornata con amici che condividono la stessa passione.
La variante di questo appuntamento è il sottotitolo “ritratto e figura ambientata”, ovvero la possibilità di fotografare le modelle all’interno di spazi particolari e suggestivi. Il Lanificio ha ancora una parte viva e vitale grazie al Consorzio che gestisce il magazzino della lana sucida e la Centrale Idroelettrica, entrambe visitabili, anche dal pubblico esterno, con la guida della Rete Museale a partire dalle 15 del 23 settembre. Una parte della fabbrica è occupata da un’area adibita a teatro e gestita da Amci della lana con progetti e attività culturali e da qui si partirà invece al mattino per fotografare le modelle, spostandosi poi nei vari spazi all’interno della fabbrica.
Appuntamento quindi, il 23 settembre, previa iscrizione, armati di abbigliamento comodo e macchina fotografica. Informazioni e dettagli sul sito www.amicidellalana.it.
Per questo fine settimana, il 14-15-16 settembre invece sono ancora disponibili alcuni posti per la Residenza teatrale con Fabio Banfo che affronterà il tema de Il Matto ovvero il sovvertitore dell’ordine costituito, un personaggio apportatore di caos e confusione, ma anche il depositario della “Verità”, affrontato analizzando testi teatrali e cinematografici.
Per il 15 settembre invece è prevista una visita speciale al lanificio e a Miagliano con il Gran Tour della Regione Piemonte. Per festeggiare i dieci anni del progetto, Gran Tour della Regione Piemonte propone per il 2018 un calendario straordinario di visite e itinerari tra Torino e il Piemonte che raccoglie il meglio delle edizioni a partire dal 2008. Il 15 settembre il tour prevede la partenza da Torino alle 8.00 alla volta di Miagliano (BI). Prenotazioni sul sito Piemonte.abbonamentimusei e il numero verde 800.329.329.

I commenti sono chiusi.