BI24_FLASH_SERVIZIO CIVILE: l’Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici), cerca urgentemente volontari. Ecco cosa fare…

biella-leo-club-unione-ciechi-biella24-002

_Riceviamo e pubblichiamo:
L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI) cerca con urgenza volontari per il Servizio Civile. L’appello arriva dalle sezioni dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti delle province di Alessandria, Biella e Torino, che hanno presentato appositi progetti all’Ufficio Nazionale per il Sevizio Civile per l’impiego di volontari in servizio civile.
Sono ammessi alla selezione i cittadini italiani di ambo i sessi. Possono inoltre partecipare i cittadini europei ed extra europei, purché regolarmente soggiornanti in Italia, che al momento della presentazione della domanda abbiano compiuto il 18° anno di età e non abbiano superato i 28 anni.
La durata del servizio è di 12 mesi ed è previsto un riconoscimento economico di euro 433,80 mensili a fronte di un impegno di 30 ore settimanali. “Le mansioni di cui i volontari dovranno farsi carico saranno diverse, a seconda dei progetti presentati dalle sezioni provinciali – spiega il presidente di UICI Piemonte, Adriano Gilberti – si tratterà principalmente di svolgere attività d’ufficio e di accompagnamento dei soci, con lettura
giornali e attività di supporto varie a favore di non vedenti e ipovedenti”.
Le domande di partecipazione, compilate su appositi moduli reperibili sul sito del Servizio Civile, dovranno pervenire direttamente alle sezioni provinciali dell’UICI entro e non oltre le ore 18 del 28 settembre 2018, tramite consegna a mano oppure a mezzo raccomandata A/R o ancora attraverso PEC. Il bando ed i relativi progetti sono reperibili sul portale del Servizio Civile Nazionale, mentre i contatti delle sezioni provinciali dell’Unione sono disponibili sul sito dell’UICI Piemonte (www.uicipiemonte.it) alla voce “sezioni”.

I commenti sono chiusi.