BI24_FLASH_L’ITALIA VISTA DA BIELLA. Sandro Delmastro: “Provo dolore per tutte le ‘voragini’ della Chiesa Cattolica”

biella-sandro-delmastro-biella24

_Sandro Delmastro delle Vedove
Ho letto con grande angoscia, ma soprattutto con profonda attenzione, quel che ha scritto un lettore sul quotidiano “La Verità” di lunedì 3 settembre 2017 alla pagina 22: “Ho 71 anni, pensando di averle viste tutte, ma ciò a cui stiamo assistendo dal momento in cui al soglio pontificio è salito Papa Francesco mi getta nel più nero sconforto e nella più sconsolata preoccupazione. Non vorrei che questo Papa, anziché essere venuto “dalla” fine del mondo, sia venuto “per” la fine del mondo – (segue la firma)”.
Ho la stessa età, ed ho francamente la stessa angoscia, disperazione e lo stesso dolore. Dacché Bergoglio ha assunto il ruolo pontificio, la Chiesa si è lentamente ma inesorabilmente sfasciata ed anzi continua, settimana dopo settimana, a mostrare non più soltanto ‘crepe’, ma autentiche ‘voragini’, generando disorientamenti terribili ed incomprensibili, o, forse, in realtà, drammaticamente ‘comprensibilissimi’. La Chiesa cattolica nella quale siamo cresciuti, ci siamo educati noi ed abbiamo educato i nostri figli, ed in cui abbiamo fortemente creduto, ora, purtroppo ha un Capo che faccio fatica ad
accettare come tale, e farei fatica ad accettarlo anche se fosse semplicemente ‘laico’.
Ripeto per l’ennesima volta che sono un cattolico convinto ma che ho molta difficoltà ad accedere all’insegnamento di Papa Bergoglio. E continuo a comprendere con dolore le ragioni di quei cristiani che si recano in Piazza San Pietro ormai penosamente sguarnita di fedeli e visibilmente ‘piena a metà’, mentre solo qualche mese fa, prima che esplodesse lo scandalo sessuale di cui era a perfetta conoscenza Papa Francesco, la piazza era costantemente ‘piena’. Peccato: era bello, era magnifico, era commovente: ora è semplicemente ‘banale’!

I commenti sono chiusi.