BI24_FLASH_LA VITA SPIRITUALE. Biella: le offerte della Festa del Perdono di San Cassiano, sono state usate per le famiglie povere

_Fratel Emanuele Dondolin
È durante la festa del Perdono di Assisi che i padri cappuccini della Chiesa Francescana di San Cassiano hanno messo i fondi delle offerte della Santa Messa celebrata da Sua Eccellenza Reverendissima il Vescovo Alceste Catella al servizio delle famiglie più povere della città. La ricorrenza della Chiesa parte dalla comunità francescana visto che San Francesco fu chiamato durante una preghiera notturna dal Padre Celeste il quale lo invitava a dire ai suoi fratelli che il Signore si impegna a portare tutti in paradiso se ovviamente rimettevano le colpe fatte.
“Non è uno sconto di peccati ma è con la sua remissione l’adesione totale del popolo a Dio e alla Chiesa ponendo al centro atti di Carità e Misericordia verso chi è meno avvantaggiato di noi”, disse Monsignor Alceste lasciando la parola al Padre Guardiano nella persona di Padre Bernando che concluse: “oggi abbiamo rimesso i peccati; con la loro remissione speriamo che un atteggiamento di unità fraterna venga posto al centro donando non solo noi stessi ma togliendo a noi qualcosa per farlo avere a chi non ne ha”.
Proprio con queste due parole la chiesa gremita di cristiani diede quello che potevano consapevoli che il bene dato andava a chi era sfortunato. Tante anche le autorità civili e religiose di altre congregazioni che hanno partecipato ;le seconde ovviamente; a questo nobile gesto.

I commenti sono chiusi.