BI24_FLASH_VOCI DA ROMA. Andrea Delmastro: “Ma allora al sindaco di Mottalciata, non interessano proprio i Carabinieri!”

fdi-campagna-elettorale-delmastro-varallo-biella24-001

_Andrea Delmastro (Onorevole Fratelli d’Italia)
Leggo, stupefatto e incredulo, le dichiarazioni del sindaco Vanzi in merito alla stazione dei Carabinieri di Mottalciata. A suo tempo, avevo indicato, come soluzione al problema, il ricorso ai bandi di ristrutturazione degli immobili comunali. Vanzi ha utilizzato le risorse messe a disposizione dai bandi per intervenire su altri edifici del proprio Comune.
È evidente che Vanzi non ha alcuna intenzione di mantenere la stazione dei Carabinieri di Mottalciata, dimostrando soverchiamente che la sicurezza dei cittadini non rientra tra le sue priorità. Per noi la priorità è la sicurezza, per Vanzi evidentemente le priorità sono altre.
Il sindaco Vanzi continua a strumentalizzare sentenze della Corte dei Conti per sottrarsi al primo dei doveri di qualsivoglia primo cittadino: garantire la sicurezza, mantenere sul territorio i presidi di sicurezza dello Stato.
Vanzi mente sapendo di mentire quando afferma che la ristrutturazione di un edificio comunale potrebbe farlo incorrere in contestazioni presso la Corte dei Conti. Il sindaco di Mottalciata è forse l’unica persona al mondo che ritiene di poter avere dei problemi a spendere del denaro per la ristrutturazione di un immobile comunale.
Ritengo che da Bolzano a Crotone ci sia un solo sindaco che ha il coraggio di nascondersi dietro una sentenza della Corte dei Conti per mettere in atto quello che, di fatto, è un vero e proprio sfratto ai danni dei Carabinieri. E quell’unico sindaco, per la sciagura di tutti noi biellesi, risponde al nome di Roberto Vanzi.
Allo scopo di far recedere il sindaco da questa insana iniziativa, mi premurerò personalmente di esporre un interpello alla Corte dei Conti. Mi auguro che così facendo, Vanzi rinsavisca velocemente e che si attivi quanto prima sia per strutturare un progetto che possa essere presentato alla prima occasione di bando, sia per sottoscrivere una convenzione coi sindaci dei Comuni limitrofi che, a differenza di Vanzi, hanno a cuore le sorti della caserma e vogliono intervenire per garantire ordine, sicurezza e servizi ai cittadini.
Ribadisco a Vanzi che, nel momento in cui avrà ben compreso il significato del mio intervento, io sarò a sua completa disposizione per supportarlo in ogni azione volta alla riqualificazione della stazione dei carabinieri di Mottalciata. Il prossimo anno si apriranno nuovi bandi per interventi su stabili comunali.
Io sarò al fianco di Vanzi se vi vorrà accedere, se Vanzi continuerà a fare il gioco delle tre carte napoletane proponendo improbabili cessioni dell’immobile a enti terzi saranno chiari la sua evidente “antipatia” per l’Arma e il suo sovrano e inqualificabile disinteresse per la sicurezza.
Spero che Vanzi inizi a cercare soluzioni seriamente perché un Sindaco che chiuda il suo mandato con la chiusura della stazione dei Carabinieri è un Sindaco che ha deciso di scrivere il peggior commiato politico che si possa immaginare. I Sindaci vanno e vengono, i Carabinieri rimangono… a meno che non passi Vanzi, Attila della sicurezza biellese!

I commenti sono chiusi.