BI24_FLASH_LA DOMANDA/1. Livia Caldesi, Fdi: “Cosà farà la città di Biella, per la terza giornata nazionale della salute della donna?”

fdi_campagna_elettorale_delmastro_001

_Livia Caldesi (Fratelli d’Italia)
In una società nella quale la ricerca fa progressi, nella quale cresce l’aspettativa di vita e non solo, la qualità della vita, l’attenzione alla salute è sempre più un tema di fondamentale importanza, soprattutto nel campo della prevenzione. Prevenzione che non può garantire la certezza di non ammalarsi ma che tanto può fare, prevenzione che attraverso i controlli tante vite ha salvato, che attraverso corretti stili di vita ci assicura non solo salute ma anche benessere.
La nostra città può affermare con orgoglio di essere stata pioniera in questo percorso, attraverso il Fondo Edo Tempia che da 40 anni a questa parte fa in modo che gli abitanti del nostro territorio, e in modo particolare le donne, si sottopongano a visite di controllo. Per non parlare degli interventi nelle scuole svolti dal Fondo e dalla LILT dove ai bambini e ai ragazzi viene insegnata l’importanza di una corretta alimentazione, promossa l’attività fisica e combattuti l’abuso di alcolici e il tabagismo.
Nell’attenzione dedicata alla salute si svolgerà il 21 aprile la 3^ Giornata nazionale della Salute della donna. La Giornata nazionale della Salute della Donna quest’anno sarà incentrata in particolare su due focus: la violenza sulle donne e i disturbi dell’alimentazione. Si tratta di due temi considerevoli. Del primo purtroppo adesso parliamo sempre più frequentemente, nel senso che questa violenza sembra dilagare invece di diminuire. Ma parlarne ancora e cercare delle risposte, delle soluzioni per arginare questo terribile fenomeno é doveroso.
I disturbi dell’alimentazione sono anch’essi molto frequenti, sono in aumento e a volte anoressia e bulimia si manifestano già in bambine di 10/11 anni. Colpiscono soprattutto la popolazione femminile; secondo le stime ufficiali il 95,9 per cento delle persone colpite dai disturbi alimentari sono donne. Due temi quindi importanti e attuali.
Domando pertanto al Signor Sindaco che cosa questa Amministrazione abbia organizzato in occasione di questa giornata. In caso non avesse ancora provveduto, lo invito a voler programmare un evento (una tavola rotonda, una conferenza, un convegno) per dimostrare anche attraverso questa iniziativa l’attenzione della nostra città verso il tema della salute.

I commenti sono chiusi.