BI24_FLASH_L’INCONTRO CON LA STORIA. “NuovaMente” invita a Mongrando la nipote del Duce, Edda Negri Mussolini

Edda Negri Mussolini ,nipote di Benito

Alla faccia delle idiozie antifasciste, la nuova Italia che esce da un decennio di dittatura rossa, magari non avrà ancora una maggioranza politica, ma ha sicuramente una rinnovata ed inusuale voglia, di riscoprire il suo passato, quello vero, quello non veicolato da chi trasformò una terribile “guerra civile”, in una eroica “guerra di liberazione”. E se si vuole conoscere la storia italiana del Novecento, piaccia o no, bisogna fare i conti con il Fascismo.
In tal senso, puntuale e “pepata” il giusto arriva la serata organizzata per il 15 marzo dall’associazione biellese “NuovaMente”, che vedrà come protagonista niente meno che Edda Negri Mussolini, la nipote del Duce, che sarà ospitata dal salone della Biblioreca di Mongrando per parlare di Donna Rachele, la sua nonna, la moglie del mitico e discusso statista italiano.
Giusto chiarirlo subito: non sarà una serata “nostalgica”, non si ricorderanno i raduni oceanici dell’Impero che fu. Edda Negri Mussolini rivivrà “quegli anni”, attraverso gli occhi di una bambina, che guarda la sua nonna che, dopo la prematura morta dell’ultimogenita del Duce Anna Maria, le farà anche da mamma.
Un… punto di vista umano ed inedito del Fascismo, che l’ospite della serata ha saputo trasferire anche nel libro, che verrà presentato durante l’incontro di giovedì prossimo: “Mia nonna ha sopportato di tutto: la morte di suo figlio Bruno, piazzale Loreto, le umiliazioni, le ristrettezze economiche dopo la guerra, la lunga lotta per riavere il corpo di suo marito, la morte di mia madre, la bomba che misero alla cappella al cimitero. Ma era una donna dalla forza e dalla dolcezza enormi”.

I commenti sono chiusi.