BI24_FLASH_VIGLIANO/1. La protesta di Pirali, Minetto e Fassina: “Come mai i Consigli comunali non si fanno dopo le 20?”

vigliano-consiglio-biella24

_Claudio Minetto , Gionata Pirali e Filippo Fassina (consiglieri Vigliano)
I sottoscritti, quali consiglieri di minoranza, sitrovano costretti nuovamente a presentare all’attenzione del sindaco Vazzoler, il problema dell’orario in cui vengono convocate le sedute del consiglio comunale. Più volte abbiamo chiesto che tale orario fosse stabilito non prima delle 20-20,30 o come è sempre stato alle 21, al fine di poter consentire ai consiglieri ed ai cittadini di prendere parte ai lavori del Consiglio Comunale.
Purtroppo, constatiamo, con rammarico, che la nostra attuale richiesta, così come quella pervenuta nel mese di marzo 2017 da parte del consigliere Pirali, non è stata presa in considerazione, ragione per cui chiediamo una risposta scritta e motivata attestante i motivi oggettivi per i quali tale richiesta, non può essere accolta dall’amministrazione. Pare opportuno ricordare che l’attuale minoranza rappresenta complessivamente i due terzi dei voti espressi dai cittadini viglianesi alle scorse elezioni, pertanto tale richiesta non è motivata da interessi dei singoli bensì da una costruttiva espressione di democrazia.

I commenti sono chiusi.