BI24_FLASH_IL CASO. La solidarietà di Alessio Ercoli e dei Giovani Padani a Marco Ascari, il podista offeso per i suoi… chili di troppo

biella-alessio-ercoli-giovani-padani-biella24
In questo Biellese dove invece di camminare sicuri e tranquilli verso un solido futuro come una volta, si corre (nelle gare podistiche) verso il nulla, può anche capitare che un ragazzo che decide di partecipare ad una manifestazione, venga insultato, con tanto di microfono, da uno dei giudici della gara, per i suoi chili di troppo...

_Alessio Ercoli (Coordinatore Giovani Padani)
Conosco Marco Ascari da ormai 5 anni, da una serata organizzata dalla Lega Nord a Cossato. Marco, oltre ad essere un bravo ragazzo, è un leghista come me, che mette passione ed impegno per degli ideali. Marco è anche un appassionato podista, regolarmente tesserato Fidal ed iscritto ad una società di atletica leggera.
I leghisti, si sa, vengono tacciati delle peggiori nefandezze, eppure ancora una volta i pregiudizi colpiscono uno di loro. Ma lo colpiscono in diretta tv, con frasi vergognose, con veri insulti al suo fisico ed a quello che per lui era un sogno: correre la 5 Mulini.
Ebbene, anche #iosonomarcoascari, perché mentre ci si riempie la bocca di integrazione, accettazione, uguaglianza, contrasto allo spargimento di odio, discriminazioni, pregiudizi e via dicendo, un leghista che corre con atleti kenioti viene deriso, offeso, denigrato.
Ora mi aspetto una dura presa di posizione da parte degli organi competenti, perché quelle infamie sono indegne di un telecronista sportivo, tal Walter Brambilla, che prima di scusarsi dovrebbe vergognarsi. Caro Walter, lei è un insulto al giornalismo ed allo sport. I veri sportivi stanno con Marco Ascari.

I commenti sono chiusi.