BI24_FLASH_L’APPELLO. Il sindaco di Camandona, Botto Steglia: “Stato e Regione non ci aiutano a rendere sicuro il Territorio”

_Gian Paolo Botto Steglia (Sindaco Camandona)
La nostra Amministrazione Comunale ritiene di estrema importanza e compito prioritario rispetto a qualsiasi altra attività la tutela della salute e della sicurezza del Territorio in quanto elementi fondamentali per garantire buona qualità della vita dei cittadini residenti e/o soggiornanti a Camandona sia in seconda casa che per turismo occasionale.
Negli ultimi anni le forze dell’ordine del territorio Biellese hanno rilevato un sensibile aumento di atti delinquenziali ed in particolare dei furti presso le abitazioni e truffe ai cittadini inermi. Fortunatamente, per ora, il nostro comune è abbastanza tranquillo ma non per questo l’Amministrazione Comunale di Camandona ha inteso abbassare la guardia per poi intervenire quando sarà troppo tardi.
A tal fine comunichiamo che è a Camandona è attivo da tempo un importante impianto di videosorveglianza composto da otto telecamere che coprono tutte le vie di accesso ed alcuni punti strategici del paese. E’ un impianto di ultima generazione che consente una particolare risoluzione delle immagini tale da rendere possibile la lettura delle targhe delle macchine anche di notte.
La spesa complessiva sostenuta dal comune si aggira intorno ai 40.000 comprensiva della posa di idonea cartellonistica e sarà gestito sulla base del D.Lsg. 196/2003 regolante le norme sulla privacy e protezione dei dati personali. Purtroppo tutta la spesa è a carico delle casse comunali in quanto né o Stato né la Regione hanno concesso finanziamenti a fondo perduto per questo genere di attività. (…no comment!)
Si ritiene, in conclusione, che questa iniziativa sia una importante opera di prevenzione a tutela della popolazione oltre che strumento essenziale e determinante per l’individuazione di chi compie atti delinquenziali o comunque atti non conformi alla legge ed ai regolamenti comunali (vedi regolamento rifiuti, ecc…) che tutelano il nostro territorio ed i nostri cittadini.

I commenti sono chiusi.