BI24_FLASH_L’AROMA DEL GIORNO. Cucinando con i ragazzi dell’Alberghiero: polpette di zucca

_Ingredienti:
– Zucca violina (già pulita) 500 g
– Pangrattato 100 g
– Parmigiano reggiano da grattugiare 100 g
– Scamorza affumicata 50 g
– Salvia q.b.
– Uova 1
– Olio extravergine d’oliva q.b.
– Sale fino q.b.
– Pepe nero q.b.
– Pangrattato q.b.
– Olio di semi q.b.
_Preparazione:
Per preparare le polpette di zucca, per prima cosa occupatevi della zucca (noi abbiamo usato la varietà violina, ma andranno bene anche le altre qualità, come la delicata): dividetela a metà e rimuovete la buccia, poi tagliatela a fette di mezzo cm di spessore Dovrete ottenere 500 g di polpa di zucca. Sistemate le fette di zucca su una leccarda foderata con carta forno, condite con un filo d’olio e un pizzico di sale e cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 30 minuti.
Nel frattempo, tritate finemente le foglie di salvia e riducete a cubetti la scamorza affumicata. Quando la zucca sarà cotta, sfornatela e trasferitela in una ciotola. Schiacciate la zucca con la forchetta, poi unite il pangrattato, il Parmigiano grattugiato, l’uovo e la salvia tritata. Impastate il composto con le mani per amalgamare bene tutti gli ingredienti, poi pepate a piacere.
Col composto ottenuto formate delle palline di circa 40 g l’una, inserendo al centro qualche cubetto di scamorza affumicata. Richiudete la polpetta in modo da sigillare il formaggio all’interno e lavoratela con le mani per darle una forma tonda. Proseguite allo stesso modo con tutte le alte, ne otterrete circa 16 con queste dosi.
A questo punto portate l’olio per la frittura a una temperatura di 170° (è preferibile misurare con un termometro da cucina), passate ogni polpetta nel pangrattato e immergetela nell’olio a temperatura per un paio di minuti, affinché il formaggio all’interno si sciolga. Ricordatevi di friggere poche polpette per volta per evitare che la temperatura dell’olio si abbassi eccessivamente. Quando saranno ben dorate, scolatele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Le vostre polpette di zucca sono pronte per essere servite ancora calde e filanti!

I commenti sono chiusi.