BI24_FLASH_OSPEDALE. “Liberi di scegliere? Prevenzione e cura”: operatori e cittadini ne discutono domani con Asl Biella

_Riceviamo dall’Asl Biella e pubblichiamo:
“Liberi di scegliere? Prevenzione delle malattie e cura delle persone”. È il titolo del VI convegno della Fondazione Biblioteca Biomedica Biellese, organizzato in collaborazione con l’Asl di Biella per sabato 2 Dicembre.
Un appuntamento culturale, divenuto tradizionale, che anche quest’anno punta a presentare una serie di riflessioni ed esperienze in cui a temi tecnici e professionali sono affiancati anche contributi di natura etica e filosofica. Un pubblico, quello atteso per tale incontro, che non è soltanto composto da medici, infermieri e altri operatori sanitari, ma anche e soprattutto di cittadini.
“È una scelta – sottolinea Carlo Peruselli, Presidente della Fondazione 3 Bi – che la Fondazione da alcuni anni porta avanti consapevolmente, perché convinta che una Biblioteca Medica abbia, fra gli altri, anche il compito importante di far comprendere in modo trasparente e comprensibile a un uditorio il più ampio possibile alcune delle motivazioni scientifiche, etiche, relazionali, economiche, che oggi conducono i medici, gli infermieri, tutti gli operatori della salute e più in generale i sistemi sanitari a fare alcune scelte piuttosto di altre”.
La libertà di cura, l’autonomia delle persone (ed i suoi eventuali limiti) nelle possibili scelte terapeutiche e di prevenzione delle malattie, collegato alla responsabilità nei confronti della comunità nella quale ognuno di noi vive, è certamente di grande attualità. L’obiettivo è quello di favorire, in questa occasione, una conoscenza il più possibile aggiornata su temi di grande interesse e attualità.
La prima Tavola Rotonda del Convegno avrà come oggetto una riflessione etica, professionale e teologica sul tema della libertà delle persone riguardo alle proprie possibili scelte, non solo in ambito sanitario: sono stati invitati a partecipare il Vescovo di Biella, Mons. Gabriele Mana, che in questi anni ha sempre proposto le sue riflessioni autorevoli durante tutti i Convegni della Fondazione 3Bi, il Dr. Luciano Orsi, Direttore della Rivista Italiana di Cure Palliative.
Di seguito, sarà analizzato più da vicino il valore di alcune scelte che riguardano la prevenzione delle malattie: quello delle vaccinazioni in età pediatrica, a cura del dott. Vittorio Demicheli della Regione Piemonte, e quello dei diversi possibili stili di vita, da parte del Prof. Fabrizio Faggiano dell’Università di Novara.
A questa prima Sessione ne seguirà una successiva che riguarderà le opportunità e gli eventuali limiti nelle scelte che attengono le terapie alternative in oncologia, con il contributo del Dott. Mario Clerico di Biella, e un dibattito a due voci sulle scelte possibili nelle situazioni di fine della vita, con la partecipazione del Dott. Carlo Peruselli di Biella e del Dott. Ferdinando Cancelli di Torino. Sono argomenti che hanno avuto in questi ultimi anni un impatto forte nella cronaca nazionale e della nostra Regione, oggetto di interventi recenti anche da parte di Papa Francesco e motivo di dibattito e discussione in Parlamento.
Nel pomeriggio, il Convegno proseguirà con una serie di contributi riguardanti il tema della maternità e delle motivazioni che hanno portato ad una riduzione della natalità in Italia. Alcune riflessioni sulla libertà (e sui limiti di questa libertà) di scelta delle donne per quanto riguarda la maternità saranno proposte dalla Dr.ssa Anna Cotugno, psicoterapeuta di Roma, e dalla Dr.ssa Carlotta Grisorio, Consigliere per le pari opportunità della Provincia di Biella. Sempre su queste tematiche, sarà riportata anche l’esperienza di parto senza dolore dell’Ospedale di Biella da parte della Dr.ssa Chiara Violino, coordinatrice ostetrica dell’Asl di Biella. Infine, in una Sessione coordinata dal Dott. Vincenzo Alastra, saranno presentate alcune storie di scelte difficili che hanno riguardato la Pediatria, la Riabilitazione, le Cure Palliative in Hospice.

I commenti sono chiusi.