BI24_FLASH_IL PREMIO. Il lavoro “silenzioso” degli studiosi del Fondo Edo Tempia, premiato con il “More than Pink”

Il premio “More than Pink”, molto più che rosa, ogni anno premia chi sostiene l’emersione, lo sviluppo e la valorizzazione di pratiche innovative, nell’ambito della tutela della salute della donna. Un riconoscimento importante, dal significato profondo, che nei giorni scorsi Milano ha tributato proprio al nostro “Fondo Edo Tempia”.
A ritirarlo, ovviamente, una donna. E non solo. Una di quelle studiose e studiosi, che lavorano in silenzio dietro al cambiare delle terapie e delle cure: Giovanna Chiorino, responsabile del laboratorio di genomica della Fondazione laniera, che ha un ruolo chiave nello sviluppo del progetto “3Tx3N”.
«L’acronimo – spiega la ricercatrice – vuol dire “tre team per migliorare diagnosi e cura dei tripli negativi”. I tripli negativi sono un gruppo di tumori al seno che non esprimono né i recettori ormonali per estrogeno e progesterone, né il recettore HER2. Noi lavoriamo per definire uno standard diagnostico, che permetta di personalizzare la terapia».

I commenti sono chiusi.