BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA. Raffaella Spaudo: “Il Fascismo non è nazismo: quest’anno celebriamo tutti i morti…”

_Raffaella Spaudo
Certamente di pessimo gusto vedere Anna Frank in maglia giallo/rossa. I tifosi della curva Lazio hanno mancato di rispetto ad una vittima della guerra e buttato fango sul fascismo visto che, tropo spesso si tende ad associare nazismo e fascismo come se fossero identici!
Il Duce si sa che non c’entrava ma purtroppo alcuni fanno di tutta l’erba un fascio. Se Mussolini avesse voluto legge razziale e campi di sterminio avrebbe provveduto già nel ’22 ! Cerchiamo quindi di non travisare, si deve rispetto a ogni vittima, la violenza del secolo scorso, le guerre, hanno caduti da ricordare.
Il Generalissimo Franco fece un cimitero dove vennero seppelliti tutti i caduti della guerra civile, di entrambe le fazioni, e diede un esempio di grande umanità! Sinistra impara quindi a onorare anche i morti che hai sulla coscienza, che sono davvero tanti, non rifiutare ad esempio la targa a Giuseppina Ghersi più o meno coetanea di Anna Frank, vittima innocente dell’antifascismo.
Quanto ai biellesi che vogliono fare la marcia partigiana il 28 ottobre, onorare i morti è sempre giusto ma bisogna ricordarli tutti: le vite spezzate dai partigiani, un esempio fu il sanguinario “Gemisto” e anche, già dagli anni ’20, le vite rubate in nome del comunismo, perché ricordate, il totalitarismo bolscevico sarebbe stata una minaccia serissima per il nostro paese.

I commenti sono chiusi.