BI24_FLASH_LA STORIA/3. Biella: investe un ragazzo di 17 anni e scappa, la polizia locale lo rintraccia in mezz’ora

Nonostante la recrudescenza delle leggi sull’omicidio stradale, una folle insensatezza continua a guidare la mano di coloro che, dopo aver investito un pedone, un ciclista, oppure un motociclista, decidono che la soluzione migliore per uscire da quel… guaio, sia darsi alla fuga.
E’ capito, ancora una volta, a Biella, solo qualche giorno fa: alle 7.30 del mattino, una pattuglia della polizia locale cittadina, interveniva infatti per un incidente avvenuto in via Aldo Moro. Un’automobile aveva appena investito un ragazzo di 17 anni – che fortunatamente se la caverà – per poi allontanarsi senza prestare alcun soccorso al pedone.
La vigliaccheria del guidatore, però, non lo ha salvato dal senso del dovere dei “civich” biellesi, che dopo aver presto tutte le informazioni possibili dai testimoni, si sono subito messi alla ricerca del “pirata”. Mezz’oretta, e l’uomo era già nelle mani degli agenti: si tratta di un 63enne residente a Biella, che è stato subito denunciato a piede libero e che ora, per molto tempo, non avrà più la patente in tasca.

I commenti sono chiusi.