BI24_FLASH_POLIZIA: SGOMINATA LA BANDA DEI SINTI/1. Da Asti e Torino, per truffare gli anziani biellesi. Tre arresti

Arrivavano da Asti e Torino a bordo di una Mercedes nera, perfettamente organizzati: cerotti color pelle per non lasciare tracce, targhe finte per confondere eventuali pedinamenti, ricetrasmittenti per comunicare tra loro a distanza. E una volta nella nostra Provincia, iniziavano il loro “show”: un giorno erano i tecnici dell’azienda dell’acqua o del gas, in altri casi, addirittura, agenti di polizia locale…
Stiamo parlando dei tre sinti, zingari di origine piemontese, che la Squadra Mobile diretta dalla dottoressa Marika Viscovo e coordinata dal sostituto Procuratore del Tribunale di Biella Federico Carrai, in questi giorni hanno bloccato ed arrestato, non senza qualche difficoltà. Sono Alessandro Cena, 36 anni, Giacomo Alafleur di 55 e Maverik Alafleur di 27, tutti volti già noti alle Forze dell’ordine e sono proprio loro, negli ultimi mesi, ad aver messo a segno vari tipi di truffe, ai danni di anziani residenti a Biella e negli immediati dintorni.
Ora, non potranno più farlo: sono stati arrestati, nonostante non ci fosse la flagranza di reato, perché non avendo dimora stabile, una volta denunciati solo a piede libero sarebbero scomparsi in pochissimi minuti. Una operazione tecnicamente perfetta, quella della Polizia biellese, che dopo aver preso atto delle denunce e delle descrizioni delle loro vittime, nel giro di qualche settimana hanno individuato e messo fuori gioco gli autori.

I commenti sono chiusi.