BI24_FLASH_L’AROMA DEL GIORNO. Cucinando con i ragazzi dell’Alberghiero di Cavaglià: la Bagna Caoda

_Ingredienti:
– Aglio 570g
– olio extra vergine d’oliva 600g
– Acciughe sotto sola rosse di Spagna 300g
– vino rosso 125g
_Preparazione:
per preparare la bagna caoda iniziate sbucciando le teste d’aglio, privando ciascuno spicchio della camicia, poi con un coltellino incidete a metà gli spicchi e privateli del germoglio e tagliateli a fettine. Tenete da parte l’aglio e occupatevi della dissalatura delle acciughe sotto sale: ponete le acciughe in una ciotola e copritele con l’acqua fredda , lasciatele in ammollo per 2-3 ore, cambiando spesso l’acqua per eliminare il sale.
Effettuate questa operazione molto delicatamente per evitare che le acciughe si sfaldino. Quando le acciughe si saranno addolcite, scolatele apritele a metà ed estraete le interiora con la lisca centrale e sciacquatele sotto l’acqua corrente. Quindi rivestite un piccolo vassoio o una teglia con della carta assorbente e disponeteci i filetti aperti.
Asciugate i filetti poi poneteli in una pirofila e lavatele con il vino rosso rimestandole delicatamente. Trasferite nuovamente le acciughe su un vassoio e asciugatele con carta assorbente. Ponete l’aglio in un tegame e versate 100 gr di olio di oliva, iniziate la cottura a fuoco bassissimo rimescolando con il cucchiaio di legno e avendo cura che non prenda colore. Unite le acciughe mescolando delicatamente.
Coprire con il restante olio e portare l’intingolo a cottura a fuoco lento per una mezz’oretta, avendo cura che la bagna non frigga. Intanto preparate le verdure per accompagnare la bagna caoda, occupatevi di quelle cotte: arrostite al forno le cipolle con la buccia, poi tagliatele a spicchi, cuocete le patate in acqua bollente, non devono essere troppo morbide in modo da poter essere tagliate a spicchi infine cuocete al forno la barbabietola e tagliatela come le altre verdure .
Arrostite al forno i peperoni e tagliateli ricavando anche da questi degli spicchi. Passate ora alle verdure crude: lavate i cardi eliminate le estremità e i filamenti esterni e tagliateli a metà nel senso della lunghezza. Lavate i cipollotti e immergeteli nel vino, meglio se barbera, come vuole la tradizione. Una volta sciolte le acciughe, la vostra bagna caoda sarà pronta da servire in tavola possibilmente nel caratteristico “fujot”.

I commenti sono chiusi.