BI24_FLASH_CARABINIERI. Grazie all’indagine lampo dei militari di Cavaglià, arrestato in Liguria il rapinatore di Dorzano

Il 16 di settembre di quest’anno, insieme a due complici che per ora restano senza volto, si era introdotto nella casa di una donna di Dorzano. Le avevano puntato un coltello alla gola, le avevano rubato cibo e 250 euro e poi, durante la fuga, mentre la signora li inseguiva con grande coraggio, l’avevano pure malmenata.
Poco meno di un mese dopo, grazie alle tempestive indagini coordinate dal Pm del Tribunale di Biella Federico Carrai ed effettuate dai carabinieri della stazione di Cavaglià e dal commissariato di Polizia genovese di Cornigliano, l’autore di quella cruenta rapina, si trova ora in una cella del carcere di Marassi.
E’ un cittadino albanese di 33 anni, domiciliato in Liguria e si tratta, ovviamente, di un “pendolare” del crimine, gente che ogni giorno prende il treno e si reca in un’altra regione, con la speranza di poter commettere reati senza essere poi rintracciabile. Questa volta, gli è andata male…

I commenti sono chiusi.