BI24_FLASH_AUTOPSIA DI UN… CAVICCHIOLI/4. Fratelli d’Italia: “Sul Macello, quindi, Cavicchioli sapeva da mesi? E l’ex Ospedale?”

L’ex Macello è sempre più un… macello, per la già sterile e precaria attività politica del sindaco (sindaco?!?!) di Biella Marco Cavicchioli. Chi lo avrebbe mai detto, lo scorso 3 maggio, quando Fratelli d’Italia presentò la prima interrogazione sulle situazione di grave degrado della struttura, che se ne sarebbero sentite e viste così tante…
Prima le violenze all’interno tra i “residenti”, gli episodi di spaccio e di microcriminalità, la sporcizia, gli incendi e subito dopo lo sgombero da parte delle Forze dell’Ordine, ecco tutto il resto che ci stava dietro: secondo il comitato Biella Accoglie “Giorgio Marincola”, che dentro all’ex Macello c’era, tutto quello che c’era, lo sapevano tutti quanti. Poliziotti, carabinieri, sindaco, assessori…
“Cavicchioli negava da mesi – denuncia infatti, in una nuova interrogazione, Andrea Delmastro – ma adesso scopriamo che sapeva tutto. E non solo: che è a conoscenza di altri luoghi abbandonati della città, come l’ex Ospedale, dove ci sono altre situazioni come quella di via Ivrea. Se è così, il sindaco dica quali sono questi luoghi e cosa sta facendo, per contrastare questo fenomeno”.

I commenti sono chiusi.