BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA. Raffaella Spaudo: “Stupratori di Rimini: la violenza delle bestie ed il silenzio della sinistra…”

_Raffaella Spaudo
Lo stupro di Rimini è avvenuto con disumana ferocia e brutalità, la violenza è stata efferata e, come descritto dalle vittime, accompagnata a continue minacce di morte. Tre violentatori su quattro sono minorenni e questo è un dettaglio agghiacciante se si pensa che i minorenni vengono considerati categoria fragile e bisognosa di protezione. Il più giovane ha 15 anni ed è stato descritto da coetanee che lo conoscevano come uno ” psicopatico” che parlava sempre di “uccidere e violentare “; il più vecchio ha 20 anni e secondo la mamma dei due arrestati più giovani ha già ucciso in patria, gli altri due ben si accompagnano con anch’essi precedenti penali e atteggiamento delinquenziale.
Detto questo ci si aspettava che la “paladina delle donne” tal Onorevole Boldrini condannasse un così barbarico reato e invece sceglie il silenzio, almeno finché la controparte non riesce a fare breccia nel suo cuore buonista che ha cominciato a perdere qualche battito quando ha sentito nominare i quattro stupratori “vermi magrebini”. La donna che ricopre il più alto incarico della Repubblica Italiana è davvero disposta ad accettare le violenze come un male”necessario” al multiculturalismo?
Il pensiero del coordinatore Anci, Matteo Camiciottoli, che ha proposto gli arresti domiciliari per i quattro stupratori a casa della Boldrini di certo potrà essere “passato per la mente” di tanti in Italia. Ovviamente questa è solo una provocazione per “scuotere” l’opinione pubblica rispetto all’atteggiamento della Presidenta e della sinistra quasi omertoso nei confronti di un reato che invece andava condannato a ” gran voce ” fin dal primo giorno. Di certo lungo tempo da passare in galera per il “branco” è la giusta soluzione perché deve essere di esempio per quanti volessero emulare tali brutalità, anche se a mio parere non abbastanza “incisivo”. La castrazione chimica e il rimpatrio piuttosto avrebbero una risonanza diversa, di certo una maggiore efficacia.
(foto Il Populista)

I commenti sono chiusi.