BI24_FLASH_CARCERE: ANCORA VIOLENZE. Tre maghrebini aggrediscono un connazionale, Penitenziaria in azione

Ancora atti di violenza da parte dei detenuti, ancora agenti della Polizia Penitenziaria, che per mantenere l’ordine all’interno del Carcere di Biella, devono mettere in pericolo la propria incolumità fisica. Ieri sera alle 18, al terzo piano B del vecchio padiglione dove la sorveglianza, a causa della direzione, è praticamente nulla, un terzetto di maghrebini si è scagliato su di un quarto connazionale, costringendo gli agenti ad intervenire.
“La Casa Circondariale di Biella – stigmatizzano i sindacati del personale – si trova in una situazione caotica con disagi all’ordine del giorno, di cui ne fanno le spese gli agenti di Polizia Penitenziaria. Le condizioni del carcere di Biella sono tra le peggiori sul territorio nazionale e la sorveglianza dinamica si è dimostrata fallimentare: le rappresentanze locali ribadiscono la necessità dell’avvicendamento dei vertici dell’istituto, visti i gravi episodi che si sono verificati da tempo nel carcere Biellese”.

I commenti sono chiusi.