BI24_FLASH_L’AROMA DEL GIORNO. Cucinando con i ragazzi dell’Alberghiero di Cavaglià: agnello alla Toscana

_Ingredienti
– 1500 gr Spalla d’agnello
– 1000 gr Fagioli Bianchi di Spagna
– 1 Cipolla
– 2 Carote
– 1 Bicchiere Aceto di Vino Bianco
– 25 cl Brodo
– 1 Rametto Rosmarino
– 1 Rametto Salvia
– 1 Mazzetto Prezzemolo
– 1 Manciatina Capperi
– 2 Spicchi Aglio
– 1 Noce Burro
– 1/2 Bicchiere Olio d’oliva
– Sale
_Preparazione
Tagliate a tocchetti la carne d’agnello, ponetela in una terrina, copritela d’acqua e aceto e lasciatela a bagno per due ore. Nel frattempo sgranate e lavate i fagioli, metteteli in una pentola piena d’acqua leggermente salata e fateli cuocere al dente.
Trascorso il tempo indicato, scolate e asciugate i pezzi di agnello e fateli rosolare in un tegame con l’olio e con una noce di burro, a fuoco vivo, fino a quando saranno ben dorati. Unite la cipolla e le carote, mondate e tagliate a fettine, il sale necessario e una macinata di pepe e fate cuocere per 20 minuti a calore moderato, aggiungendo ogni tanto qualche cucchiaio di brodo caldo.
Tritate finemente la salvia, il rosmarino, l’aglio, i capperi e il prezzemolo, cospargete il miscuglio ottenuto sulla carne, dopodiché unite anche i fagioli scolati, bagnate con un po’ di brodo e proseguite la cottura per altri 20 minuti.
Al termine, trasferite il tutto in un piatto di portata e servite. Se volete, potete conservare questa preparazione: ponetela in un contenitore d’alluminio, fate raffreddare, quindi chiudete e congelate, conservando non oltre 3 mesi. Al momento dell’uso, fate scaldare il tutto a bagnomaria aggiungendo eventualmente un poco di brodo caldo.

I commenti sono chiusi.