BI24_FLASH_La questione. Neanche l’Ustif salva la Funicolare: una gru, oggi, ha iniziato a cancellare la dalla storia

Alla fine, neanche l’Ustif ha avuto un po’ di pietà per la cultura e la dignità di Biella, dei Biellesi, del Biellese: via libera alla distruzione del “simbolo” Funicolare e avanti con il progetto dell’ascensore inclinato, che per ora non si sa ancora a chi gioverà, a livello economico…
Una gru di 40 metri oggi ha cancellato la storia, ma come si fa a pretendere che chi vive fuori rispetti la nostra cultura, se non la rispettano quelli che dovrebbero averla nel cuore? Grazie Cavicchioli, che in tre anni ha reso il tanto criticato Dino Gentile un mito della politica biellese; Grazie a La Malfa, che non sa fare niente ma quando parla sembra poter far tutto; grazie agli altri politici che avevano giurato e spergiurato, che avrebbero fatto di tutto per fermare questo scempio…
La Funicolare muore, ma non preoccupiamoci troppo; chi governa Biella, in questi anni, ha ammazzato molto di più: ha ucciso l’onore di una città, ha pensato a chi viene da fuori e non a chi è del posto, ha messo le proprie idiozie di partito, davanti alla serietà di cui Biella ha sempre vissuto.

I commenti sono chiusi.