BI24_FLASH_La battaglia. Per difendere il Brianco e tutto il Territorio dall’amianto, è nato il comitato “Salussola ambiente e futuro”

Da “Fenice” ai vari pirogassificatori, dall’impianto “GreenOil” alla discarica di amianto che la Regione vorrebbe aprire al Brianco, la zona verde e piena di boschi, che collega Salussola, con Cavaglià e Santhià: il Territorio biellese si prepara ad un’altra battaglia e come al solito, sarà durissima per chi viene da fuori e vorrebbe sfruttare la nostra Provincia per attività tutt’altro che ecologiche.
In questi giorni, si è infatti costituito il comitato “Salussola ambiente e futuro”, che sarà presieduto da Rosaria Busceti e che è pronto a scendere in campo su due fronti: quello della lotta diretta all’iter burocratico che potrebbe portare alla realizzazione della discarica e quella dell’informazione, diretta e non filtrata, a tutti i cittadini della zona, non solo a quel 97% dei residenti, che già da tempo hanno detto “no” all’amianto nel Brianco.

I commenti sono chiusi.