BI24_FLASH_Carabinieri. Sandigliano: tornano a colpire i “predoni” del rame, 33enne di Cossato colto in flagrante

Tornano a colpire nel Biellese i “predoni” del rame, che dopo un periodo di silenzio, si sono fatti… rivedere domenica mattina, in un’area dismessa di Sandigliano. Un pattuglia della stazione dei carabinieri di Salussola, passando davanti all’ex “Tintoria Specializzata di Sandigliano”, ha infatti notato dei movimenti sospetti ed ha deciso di effettuare un controllo.
All’interno, i militari hanno colto sul fatto Lucian Pista Matei, 33 anni, un cittadino di origini rumene, residente a Torino, ma di fatto domiciliato a Cossato. L’uomo, stava lavorando su cinquanta chili di rame, per liberare il prezioso materiale dalla guaina esterna: è stato subito arrestato in flagranza di reato e portato nella sua abitazione, in attesa della convalida del provvedimento restrittivo, mentre tutti gli arnesi che aveva con sé, sono stati tutti sequestrati.

I commenti sono chiusi.