BI24_FLASH_La novità. Addio alle maglie dall’uno all’undici anche tra i Dilettanti, Dal prossimo anno si potrà “personalizzare”

Bacigalupo, Ballarin, Maroso, Grezar, Rigamonti, Castigliano, Menti, Loik, Gabetto, Mazzola, Ossola. Rigorosamente dall’uno all’undici, con gli altri numeri che volevano dire che tu che li indossavi, comunque, arrivavi sempre dopo… Il calcio di oggi, invece, ha messo la matematica a disposizione della… democrazia: una volta, essere il “99”, voleva dire non essere, nel calcio di oggi, un “99” può essere il calciatore più bravo del mondo.
Una moda, come quella spregevole degli “scarpini” colorati, che dopo aver conquistato le serie maggiori e quelle minori, dalla prossima stagione verrà “testata” anche nei dilettanti, l’ultimo baluardo rimasto, in Italia, della vecchia regola “1,2,3,4,5,6,7,8,9,10 e 11, uguale calcio”. Dalla prossima stagione, quindi, via alla sperimentazione “ibrida”: dalla serie D in giù, ogni atleta potrà scegliersi il numero, ma senza nome sulla maglia…

I commenti sono chiusi.