BI24_FLASH_Il fatto. Biella, Delmastro: “Squadrismo in commissione: il consigliere Saccà ha aggredito un cittadino…”

“Nel corso dell’ultima seduta della quarta commissione consigliare, il consigliere Saccà ha reagito, con inaudita, inaccettabile e censurabile violenza alle critiche provenienti dai cittadini, sulla proposta di un nuovo regolamento dell’area mercatale. Saccà, con atteggiamento certamente non consono al ruolo ricoperto, ha minacciato un cittadino, lanciandosi, come un toro imbufalito, contro di lui e solo il provvidenziale e tempestivo intervento del Comandante dei Vigili Urbani Migliorini, ha impedito al consigliere di portare a compimento il proprio intento violento. Non ancora soddisfatto di sé e con grave nocumento per l’immagine di terzietà e serenità di tutta la commissione, il Consigliere Saccà ha più volte profferito minacce all’indirizzo del cittadino, invitandolo, con guizzo da guitto di periferia, ad ‘uscire’ per regolare i conti…”.
Alla faccia della democrazia, alla faccia della partecipazione, alla faccia di quelli che… sono sempre i “fascisti” quelli brutti e cattivi. Il racconto che Andrea Delmastro di Fratelli d’Italia fa, dell’ultima commissione a cui ha partecipato, lascia sgomenti, ha qualcosa di surreale come un po’ tutta la gestione dell’esecutivo Cavicchioli. L’interrogazione dell’ex assessore, è un atto dovuto, ma i fatti accaduti, sono veramente inquietanti…
“Quanto accaduto è grave perché da una parte, il Comune di Biella e i suoi rappresentanti devono accogliere democraticamente ogni critica senza passare squadristicamente alle vie di fatto, anche solo minacciate o fisicamente ostentate e mimate e dall’altro il cittadino deve sempre avere la certezza che qualunque sia la posizione dell’ente, essa non è viziata da interessi di economici di parte… Chiedo per tanto di sapere, se il sindaco Cavicchioli ha intenzione di censurare il comportamento di Saccà”.

I commenti sono chiusi.