BI24_FLASH_Il caso. Biella: Seab e Vigili sono tornati in cantone Vindolo, per la raccolta rifiuti speciale agli “amici” del sindaco

Sono tornati: i dipendenti della Seab, questa mattina, sono stati di nuovo spediti al Vandorno, in cantone Vindolo, con tanto di scorta della polizia municipale e costretti – insieme agli agenti – a commettere il reato di violazione di domicilio, per fare la raccolta rifiuti speciale a quelli che ormai non possono più, non essere definiti gli “amici” del sindaco Cavicchioli.
Chi non è di quelle parti, ovviamente, non può sapere chi siano queste persone che, a differenza degli altri 35.000 e oltre residenti in città che pagano regolarmente le tasse, godono del privilegio di non doversi stancare le “gambine”, per portare la loro spazzatura fino ai bidoni che si trovano ad una cinquantina di metri dalla loro abitazione.
Una situazione surreale, che per il capriccio insensato di un sindaco ormai avulso da qualsiasi logica amministrativa, costringe ciclicamente i dipendenti della Seab e gli agenti della Municipale a commettere un reato, calpestando un terreno privato di cui il proprietario ha vietato l’uso, per un servizio che la Tarip non prevede…

I commenti sono chiusi.