BI24_FLASH_Il caso. Zimone, il sindaco vieta le bottiglie di vetro agli alpini. Giorna: “Non siamo a piazza San Carlo…”

_Francesco Giorna (Fratelli d’Italia)
“Sembra Lercio ma non è”. Questa è il nome di una fortunata pagina fb che pubblica notizie che sembrano incredibili ed invece sono reali. Oggi “Sembra lercio ma non è” è giunto a Biella: il sindaco di Zimone, Piergiorgio Givonetti, in occasione dei festeggiamenti del cinquantesimo anno di fondazione della sezione locale dell’Associazione Nazionale Alpini, che si terranno i prossimi 15, 16 e 17 giugno, ha emesso un ordinanza per vietare la vendita di alcolici in bottiglie di vetro!
Ancora più incredibile leggere le motivazioni dell’ordinanza, si parla di decoro urbano, rischi di arrivare a offese e molestie alle persone, risse e abbandono rifiuti fino ad un pezzo straordinario “le recenti cronache nazionali hanno evidenziato che manifestazioni di tale genere a volte possono sfociare in manifestazioni di disturbo della vivibilità cittadina…”. Givonetti tira in ballo i fatti di Piazza San Carlo a Torino, parla di recenti cronache nazionali… ma possibile che nessuno l’abbia avvisato che in quell’occasione c’era la finale di Champion, che si era a Torino città con milioni di abitanti più tifosi giunti da tutta Italia, nessuno è riuscito ad impedire che facesse una così colossale figura da pirla. Ma Givonetti sa chi è l’associazione nazionale alpini?
Un’associazione che esalta il sacrificio per la patria, che in tempo di pace riesce a rendersi utile con straordinarie attività di volontariato ed efficaci raccolte fondi. Un’associazione come l’Ana non può venire umiliata da un Givonetti che emette la stessa ordinanza che emetterei io se nel mio paese organizzassero un rave party. In ultimo, a Biella siamo soliti venire uomini sbandati bivaccare fuori dall’Esselunga o ai Giardini Zumaglini bevendo birra in normali bottiglie di vetro. Persone che hanno spesso manifestato la loro aggressività ai danni di passanti tant’è che le famiglie non frequentano più quelle aree. Per Cavicchioli va tutto bene e gira l’annoiata testa da un’altra parte mentre a Zimone si vieta l’uso di bottiglie di vetro agli alpini.

I commenti sono chiusi.