BI24_FLASH_Valle Mosso: dopo la restaurazione operata dai ragazzi dell’istituto “Aulenti”, oggi grande festa al parco Reda

Dopo la preziosa opera di restauro e sistemazione, portata a termine dagli studenti dell’istituto agrario “Gae Aulenti” di Biella, oggi pomeriggio il parco Reda di Valle Mosso riapre alla comunità, per una festa in suo onore. Dalle 14.30 in avanti, saranno soprattutto i giovani a celebrare questo “pezzo di terra” preso agli industriali e restituito, migliorato, al territorio.
“Siamo molto contenti del progetto con la scuola agraria – spiega il Sindaco Sasso – che speriamo possa proseguire anche nei prossimi anni scolastici e portare ulteriori novità. Ci spiace molto non avere la possibilità di investire maggiori somme sul Parco, ma purtroppo sono tempi duri per gli enti pubblici. In ogni caso siamo riusciti a percorrere alcune strade per arrivare a questo primo risultato. Ovviamente il Parco non sarà ancora completamente in ordine, ma sarà comunque fruibile per un pomeriggio all’aperto o una passeggiata. Proprio con l’idea di far conoscere questo luogo significativo non solo alla popolazione valmossese ma in generale alla gente biellese, abbiamo pensato di organizzare una festa di “inaugurazione”, offrendo un pomeriggio all’insegna del divertimento, della musica e del gioco a bambini ed adulti”.
“A partire dalle ore 14.30 – le fa eco Eusebio Fantini, Assessore alla Cultura – saranno presenti alcune attività rivolte a tutte le fasce di età. Sarà una festa ‘trasversale’ proprio perché ci piacerebbe veder partecipare bambini, famiglie, giovani ed anziani. Saranno presenti due giovani band, le ‘Folhas’, gruppo giovanile biellese che propone sia cover appartenenti al genere Folk sia brani classici Pop-Rock e i ‘Carabo Acustica”, band molto giovane del Triverese che saprà coinvolgere il pubblico con i successi italiani ed internazionali di ieri e di oggi. Ci sarà inoltre la possibilità di allenarsi con scacchi tradizionali e giganti, grazie all’aiuto dello Scacchi Club di Valle Mosso o di partecipare ad alcuni laboratori creativi/artistici per bambini. Infine “La Compagnia del Bàule” saprà far divertire con i suoi giochi e le sue attività i più piccoli. Mascotte della festa sarà una statua ritrovata rovinata qualche anno fa all’interno del Parco che in futuro si spera di poter “restaurare”, simbolo della nuova “rinascita” di un giardino davvero interessante prima in mano alle famiglie industriali del territorio e poi alla comunità locale. Speriamo di riuscire a portare un buon numero di persone al Parco per riscoprire la bellezza di trovarsi insieme, per un pomeriggio di semplice divertimento all’interno di un luogo davvero suggestivo”.

Annunci

I commenti sono chiusi.