BI24_FLASH_La battaglia. Questa sera alle 18, tutti al Piazzo, per provare a fermare la “cancellazione” della nostra Funicolare

Questa sera alle 18 – si spera, sarebbe un bell’esempio per tutti, in questa provincia di ignavi… – Biella ed i biellesi, proveranno a far capire all’Amministrazione guidata (per modo di dire…) dal sindaco Marco Cavicchioli, che il progetto che trasformerà l’antica funicolare simbolo della città, in un comune “ascensore inclinato”, non ha alcuna utilità per la comunità: si spende di più, senza alcuna certezza, poi, di risparmiare; si impoverisce la storia del Territorio; si elimina un “macchinario” unico.
E non solo… A poche ore dal “sit in” di piazza Cisterna, l’organizzatrice della protesta Silvia Gilardi, nell’appello ai suoi concittadini, ci mette pure alcune parole che il primo cittadino, le ha mandato a dire attraverso il suo portavoce. “Adesso – spiega infatti la “pasionaria” – salta fuori che ci sarà la ‘sorveglianza fisica’, per il nuovo ascensore. Così mi ha scritto il portavoce del sindaco) e così diventa sempre più incomprensibile, la scelta compiuta dall’Amministrazione: 400.000 euro in più per i lavori e le spese per il personale che restano pressoché identiche… Non sanno quello che stanno facendo e sarebbe meglio che si fermassero”.

I commenti sono chiusi.