BI24_FLASH_Ospedale/2: nel 2017, il Pronto soccorso ha “regalato” mezz’ora di attesa in meno, ai codici bianchi e verdi

Il Pronto soccorso, luogo di cura, ma anche di attesa, di priorità, di codici da decidere velocemente a volte. Una delle zone di un ospedale, più difficili da gestire, ma nonostante tutto l’Asl Biella ci è riuscita: nel 2017 i tempi di permanenza sulle seggiole di Alberetti, per i codici più comuni, ‘bianco’ e ‘verde’, sono diminuiti di circa mezz’ora, a fronte dello stesso numero di accessi dell’anno precedente, oltre 16.000.
“Il pronto soccorso è una realtà complessa – ha detto il direttore generale Gianni Bonelli – lo è per la sua natura intrinseca di microcosmo caratterizzato dalla necessità di fare i conti con la casualità, l’emergenza e soprattutto la tempestività. Il percorso è ancora lungo, ma sono tanti gli sforzi che il personale ha fatto in questi mesi per raggiungere questi risultati ed io desidero rivolgere il mio sincero apprezzamento a tutti coloro che ogni giorno si adoperano per assicurare alla popolazione l’assistenza migliore”.

I commenti sono chiusi.