BI24_FLASH_Il caso. Biella, Delmastro: “Perché quegli stranieri, vivono accampati nel parcheggio dietro la Biverbanca?”

Di notte, dormono all’interno di una vettura grigia con targa bulgara e dentro ad un furgone blu con targa rumena. Di giorno, invece, lo spazio dove i loro veicoli sono parcheggiati ormai da tempo, diventa in pratica il giardino di casa, dove bere con gli amici, passare la giornata e – purtroppo – anche fare i propri bisogni, in barba alla gente che passa, ai residenti che vivono in zona, al decoro della città.
“Sembra incredibile, ma è quello che accade nel parcheggio pubblico retrostante la Biverbanca di Via Garibaldi , dove c’è l’ex convento San Francesco: un gruppo di stranieri – è il consigliere di Fratelli d’Italia Andrea Delmastro, a raccontare – ha trasformato una parte dell’area, in un vero e proprio campo rom abusivo e di fronte alle proteste dei cittadini, la polizia municipale si è limitata a… prendere il numero di targa”.
Eccola, la Biella che non ci piace, quella di Cavicchioli, quella che affoga nel degrado, di fronte alle facce sorridenti dei suoi “amministratori”: “Voglio sapere dal sindaco – conclude l’ex assessore – se è a conoscenza di questa situazione e se non crede che sia meglio allontanare subito quelle persone e, subito dopo, di preparare un’ordinanza che ricordi a tutti che è vietato, accamparsi e dormire nei parcheggi pubblici”.

I commenti sono chiusi.