BI24_FLASH_Calcio e dintorni. Addio a Carmine Marzano: cercò di salvare la Biellese, poi quell’ictus sul campo di Suno…

calcio-carmine-marzano-biella24

_Ros
Carmine Marzano, l’ultimo proprietario dell’ultima vera Biellese, quella targata As 1902 e sparita nel 2009, è morto ieri, dopo sette anni di sofferenza silenziosa e invisibile; una sofferenza nata proprio su uno di quei campi di calcio, in cui viveva l’altra metà della sua vita da imprenditore.
Quando cercò di salvare il club bianconero dall’uragano Tescari, mi proposi subito (e gratuitamente) come addetto stampa, per amore della mia “seconda squadra” e quel maledetto primo novembre del 2009, a Suno, ero proprio seduto alle sue spalle, in tribuna, quando l’ictus lo colse.
Ricordo nitidamente la sua compagna Rita che, ad un certo punto, lo guarda e gli domanda cosa abbia; rivedo il corpo che si accascia di lato, la gente che si volta e accorre, la partita che si ferma, quella maledetta ambulanza che non arriva…
Non sapremo mai, cosa sarebbe riuscito a fare per la Biellese, ma sappiamo che Marzano, negli ultimi anni, ha affrontato con coraggio, i gravissimi danni causati dall’emorragia cerebrale. Non sappiamo cosa avrebbe fatto il dirigente, ma non ci sono dubbi, che l’uomo abbia lottato fino alla fine, con la stessa grinta che sapeva portare nel mondo del calcio.

Annunci

I commenti sono chiusi.