BI24_FLASH_Il caso. Miagliano: non gli piace lo stato del cimitero. E così… decide di scriverlo sul muro. Mognaz: “Pietoso…”

miagliano-vandalo-cimitero-biella24

Se pensava che dopo questo sfregio il sottoscritto corresse ad eliminare l’oltraggio rimarrà deluso… Infatti lo lascerò per un certo tempo, in modo che possa essere ben visto e che i nostri cittadini, possano rendersi conto di quanta ignoranza, è insita nella sua persona”: è la risposta del sindaco Alessandro Mognaz, al… “solito ignoto” che nei giorni scorsi, evidentemente scontento dello stato del cimitero di Miagliano, non ha trovato di meglio da fare, che… scriverlo sul muro, per farlo sapere all’Amministrazione comunale.
Un vero e proprio atto di vandalismo, a cui il primo cittadino del piccolo centro della Valle Cervo, ribatte con educazione ed un pizzico di ironia: “Imbrattare il muro del nostro cimitero non è stato certo un atto di coraggio e di rispetto verso la sacralità di questo campo. sarebbe bastata una telefonata o una segnalazione, ma credo che per la vigliaccheria che la contraddistingue e di cui ci ha dato ampia dimostrazione, non sarebbe mai arrivato a tanto…”.
Una vicenda da paese, forse, ma sempre e comunque una vicenda importante, per chi cerca di fare, ogni giorno, il meglio che può, per la propria comunità: “Per ciò che concerne il decoro del nostro cimitero, le risponderanno i nostri cittadini, che mai come in questi due anni hanno coralmente ringraziato per l’attenzione che questa amministrazione ha dedicato allo stesso. In ogni caso l’aspetto per un confronto in cui potrà illustrami le sue idee, anche in merito al rispetto per il riposo dei nostri cari, ma ho la sensazione che l’invito rimarrà inevaso, considerato che in questa situazione, l’unica cosa veramente pietosa, è il suo atteggiamento”.

I commenti sono chiusi.