BI24_FLASH_Il caso. Ve li ricordate “Creators”, Depardieu e Shatner? I fans italiani di “Star Trek”, si interrogano sul film “biellese”…

creators

_Ros
Due anni fa, per qualche giorno, il Biellese si trasformò in una sorta di piccola Hollywood, grazie alle “location” della saga cinematografica in tre episodi, “Creators”, del regista eporediese Piergiuseppe Zaia: il mito Gerard Depardieu, arrivò addirittura con l’aereo privato, sulle piste di Cerrione; la leggenda William Shatner – il capitano Kirk di “Star Trek”, per chi non lo sapesse – venne pescato in un ristorante di Sordevolo, a gustare i migliori piatti della nostra cucina; l’affascinante Bruce Payne, mandò in delirio il pubblico femminile, girando alcune scene all’interno del nuovo ospedale. E che dire, dei casting per le comparse? Centinaia di biellesi in coda, fuori dalla sede di Confartigianato, in attesa dei loro… 15 secondi di celebrità.
Giorni di stelle, red carpet, sogni, ciak, trucchi e parrucchi, che con il generoso contributo proprio degli artigiani biellesi, dovevano servire a regalare a Biella ed al suo Territorio, una visibilità nuova, legata alla fantascienza e soprattutto imperitura, grazie alla forza senza tempo del cinema. Due anni dopo, di quello che doveva essere il primo episodio, “the Past”, non si sa ancora niente. Non ne sanno niente, né quegli imprenditori biellesi che ci hanno messo qualche soldino, nella produzione, né quelle persone che hanno prestato il loro volto ed il loro tempo libero. E nelle ultime ore, sulle sorti della “saga”, si stanno interrogando anche i fans italiani di “Star Trek”, gente che ama alla follia i film “sci-fi”, gente che ogni anno, organizza convention che richiamano decine di migliaia di persone, in onore del futuro e delle sue versioni, che la fantasia degli uomini di oggi sanno regalargli.
“Cos’è Creators?”. “Quando esce Creators?”. “Dove hanno girato Creators?”. Sono i punti interrogativi che, da alcuni giorni, balzano da un social forum all’altro, da un appassionato del settore all’altro. E all’ultima domanda, già il Biellese… finisce fuori dai titoli di coda: “Lo hanno girato in Valle d’Aosta”, crede la maggior parte delle persone. Grazie tante… Ma al di là delle “sviste” geografiche, il popolo dei fans di “Star Trek”, ha comunque sollevato una questione mica da ridere: che fine ha fatto, questa “produzione” tutta italiana, che doveva schiudere alla nostra Provincia, le porte dorate del patinato mondo del cinema? A che punto è la realizzazione del primo film? Qualcuno – soprattutto chi ci ha messo dei soldi – ha più sentito, almeno al telefono, la produzione ed il regista?

I commenti sono chiusi.