BI24_FLASH_Ospedale/2. Da questa settimana, sarà possibile provare tutta la gioia del parto, senza più l’angoscia del dolore

parto-in-acqua-biella24

Da questa settimana, il Nuovo ospedale di Biella ha attivato un nuovo servizio, la “partoanalgesia”, che non potrà che attrarre mamme da tutto il Piemonte, se non anche dalle regioni vicine: si potrà infatti vivere tutta l’emozione del parto, senza più provare i dolori che per millenni, sono stati l’altra faccia di questo meraviglioso momento.
“Abbiamo creduto molto in questo obiettivo – spiega il direttore generale dell’Asl, Gianni Bonelli – e sono felice che oggi si concretizzi a pieno. Sono convinto che un ospedale moderno debba offrire ai propri pazienti un’ampia possibilità di scelta. La partoanalgesia rappresenta anche questa libertà di opportunità. Sono ancora più soddisfatto che tutto ciò si realizzi in un ambito che coinvolge le donne e permette loro di poter vivere il momento della nascita del proprio figlio con più serenità”.
“Non è banale sottolineare – gli fa eco il dottor Roberto Jura, direttore del dipartimento materno infantile – che accedere ad un ospedale dotato di tale servizio h24, significa anche entrare in una realtà in cui viene garantita un’ampia libertà di scelta, se usufruirne o meno. Sul piano strettamente clinico, si modifica il concetto del ‘parto con dolore’, perché questo momento, così importante nella vita di una donna, può finalmente essere vissuto con una maggiore serenità. La sensazione del dolore, viene infatti controllata dall’analgesia”.
Il coordinatore de nuovo servizio, il dottor Luca De Col: “Abbiamo strutturato, un percorso informativo ad hoc, per alimentare la conoscenza e l’informazione in questo ambito e far sì che la donna, possa scegliere in modo sereno e consapevole. Potranno essere richiesti anche incontri individuali con l’anestesista tra la 34^ e 36^ settimana di gravidanza. È un momento importante anche per conoscere più da vicino la paziente”.

I commenti sono chiusi.