Nuovo Ospedale: ha ragione Canuto, i parcheggi devono restare gratuiti. Basta speculare sulle emergenze della gente

ospedale nuovo entrata_Ros
Edgardo Canuto, ha pienamente ragione: su Facebook, l’ex assessore, in questi giorni, ha stigmatizzato la volontà del Comune, di far diventare a pagamento, i parcheggi che ci sono attorno al nuovo ospedale.
La questione, con l’aggiunta del fatto che oggi si ricorda la prima trasmissione di Tele Biella, mi fa venire in mente quando, alla fine degli anni Novanta, con il grande Mario Pozzo e Antonio Mantovan, avevamo fondato “il Caffé Giornale”. Come vignettista, avevamo l’onore di avere proprio Peppo Sacchi e quando Mario gli commissionò qualcosa di divertente, per accompagnare un articolo sui posti a pagamento del vecchio ospedale, lui non ebbe dubbi: disegnò un avvoltoio con il cappello da vigile, in agguato di fronte ad un’auto parcheggiata.
Le cose, evidentemente, non sono cambiate di molto, dal 1997 ad oggi. Già, Biella ha un sistema di “posti blu”, molto più costoso di altre città come Vercelli, che ti costringe a pagare per almeno mezz’ora, anche se hai una commissione di cinque minuti da fare. Già, in centro, chi ha un impiego da quelle parti, deve pagare quanto meno una gabella di trenta euro al mese (l’abbonamento) per potersi recare al lavoro. Vogliamo proprio anche lucrare su chi ha delle emergenze? Vogliamo lucrare su chi va a farsi fare una visita?
E poi, non capendo bene dove finisce Ponderano e inizia Biella, chi li intascherebbe i soldi dei parcheggi blu? Ma soprattutto: aggiungiamo qualcosa di pagare, proprio qui dove la crisi punge di più?
Se questa è una nuova battaglia a favore del Popolo Biellese, noi abbiamo già l’elmetto in testa: Canuto, ha tutto il nostro appoggio.

I commenti sono chiusi.